Ollie Rasini

Ollie Rasini

"Come non fare niente"

LIVELLO 01 | 1 anno di esperienza

Italiano tradotto in inglese

​Quando improvvisiamo, spesso stiamo pensando a mille cose contemporaneamente. A volte però la cosa migliore è semplicemente smettere di FARE ed cercare di essere il più possibile presenti nei nostri bellissimi corpi. Invece di perderci a pensare alla trama, alla narrazione o alla relazione che stiamo costruendo in scena, concentriamoci invece sull’abitare pienamente il momento in modo curioso e giocoso, e forse scopriremo che le storie compariranno magicamente. In questo laboratorio useremo la musica, il movimento e il rilassamento per cercare di allentare il nostro sempre presente auto-giudizio e abitare la scena insieme ai nostri compagni in modo semplice. Ogni elemento scenico (espressione del viso, movimento, traiettoria, ritmo) verrà esaminato individualmente e poi ricostruito, così da permetterci di stare in scena con una nuova consapevolezza. Quindi mettiamoci degli abiti comodi, togliamoci le scarpe, troviamoci insieme nello spazio e scopriamo la bellezza di non fare nulla.

Ispirato da Viewpoints di Anne Bogart e Action Theatre di Ruth Zaporah

10 disponibili

Vuoi arrivare giovedì?

Totale opzioni:
Totale ordine:

Paga acconto

Bio

Ollie Rasini è attrice e formatrice. Nasce a Milano e cresce negli Stati Uniti dall’età di due anni. Nel 2004 si laurea in teatro alla Brown University (USA) e si forma ulteriormente in recitazione agli HB Studios e in improvvisazione allo UCB Theater di New York City. Nel 2006 si trasferisce in Italia e co-fonda Teatro delle Due, con cui si esibisce annualmente in opere di Shakespeare in lingua originale con attori professionisti statunitensi e crea progetti educativi rivolti alle scuole superiori, incentrati sul teatro di Shakespeare. Dal 2012 fa parte della compagnia Teatro a Molla in qualità di attrice e insegnante di improvvisazione, anche in ambito aziendale e sociale. E’ operatrice teatrale nel Gruppo Dopo di Nuovo dell’Associazione Amici di Luca, che mette in scena operatori teatrali insieme ad attori e attrici con disabilità. E’ parte del gruppo Ohana, una rete di improvvisatori e improvvisatrici di tutta Europa volta allo scambio e la sperimentazione. Si esibisce regolarmente in Italia e all’estero con spettacoli sia di improvvisazione che di teatro fisico e prosa.

This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.